AEROMEDIA
The Italian Aerospace Information Web
by Aeromedia - corso Giambone 46/18 - 10135 Torino (Italy)


Ordini record per 113 regionali ATR nel 2007
ATR Registers Record Year of Orders with 113 New Aircraft
ATR 72-202 D-ANFC della Avanti Air in atterraggio a Torino/Caselle (2007). (Aeromedia)
ATR 72-202 D-ANFC of Avanti Air lands at Turin/Caselle airport (2007). (Aeromedia)
In occasione della conferenza stampa annuale di ATR, tenutasi oggi a Parigi, il CEO Stéphane Mayer ha annunciato che, nel corso del 2007, ATR ha ricevuto ordini per 113 nuovi velivoli, segnando il record di vendite in un solo anno dall'inizio del programma. A questo straordinario risultato commerciale si affianca un fatturato annuo che si è attestato intorno a 1,1 miliardi di dollari, con una crescita del 56% rispetto all'anno precedente, quando era stato pari a 700 milioni di dollari.
“Il record commerciale del 2007 rappresenta una tappa fondamentale nella storia di ATR e, insieme all'annuncio del lancio dei velivoli della serie ‘–600, fa del 2007 un anno memorabile” ha dichiarato Stéphane Mayer. “Siamo inoltre orgogliosi di aver quasi raddoppiato le nostre consegne in un anno e di aver fornito il primo velivolo turboprop dotato di sistema IFE (In-Flight Entertainment, intrattenimento a bordo) e di illuminazione LED nella cabina passeggeri. Consolidare il nostro successo nel lungo periodo è una vera sfida. Siamo consapevoli che per restare sulla strada intrapresa dobbiamo continuare ad offrire ai nostri clienti le innovazioni tecnologiche che rendono convenienti i nostri aeromobili in termini di costi, oltre a continuare ad offrire standard elevati di assistenza. Questa costante ricerca della perfezione rappresenta il nostro impegno nei confronti del mercato.”

Resoconto 2007

ATR ha firmato ordini per 113 nuovi velivoli (vedi tabella 1) e opzioni per altri 26. Del totale delle commesse, 74 provengono da nuovi clienti. Il 52% circa dei nuovi ordini di ATR è stato ottenuto da compagnie aeree dell’area Asia-Pacifico. Nel 2007, inoltre, ATR ha ampliato il proprio successo commerciale entrando in nuovi mercati quali Filippine (10 nuovi aeromobili) e Malesia (24), consolidando nel contempo la sua robusta quota di mercato a livello mondiale.
A partire dalla ripresa del mercato dei turboprop, cominciata nei primi mesi del 2005, ATR ha ottenuto ordini per 266 nuovi velivoli e, dall'inizio del programma, ne ha venduti 950 (417 ATR 42 e 533 ATR 72). L'attuale portafoglio ordini ATR è composto da oltre 130 operatori in circa 80 Paesi.
Nel 2007 ATR ha consegnato 44 nuovi aeromobili (vedi tabella 2) rispetto ai 24 del 2006, con un incremento della produzione dell'80%. Dall'inizio del programma al 31 dicembre 2007, il numero di velivoli usciti dagli stabilimenti ATR ammonta a 757 (397 ATR 42 e 360 ATR 72).
Al 31 dicembre 2007, ATR ha un portafoglio ordini di 195 aeromobili, con una crescita del 120% circa rispetto al 2005 (vedi tabella 3). Con 1,1 miliardi di dollari raggiunti nel 2007, ATR ha inoltre registrato un forte aumento del fatturato, di fatto raddoppiato rispetto a quello del 2005 (vedi tabella 4). Nel 2007, ATR ha conquistato oltre il 50% del mercato dei velivoli regionali turboprop da 50-74 posti.
Nel 2007 ATR ha notevolmente sviluppato la propria offerta di servizi di assistenza a livello internazionale. Nel tentativo di fornire un supporto più dinamico e di essere più vicina alla clientela, ATR ha aperto due centri per la distribuzione di pezzi di ricambio ad Auckland ed a New Delhi, oltre ad un punto di assistenza clienti e ad un centro di formazione, entrambi a Bangalore. Le attività associate ai pezzi di ricambio ed ai servizi hanno generato un fatturato di circa 209 milioni di dollari, con un'impennata significativa (37%) rispetto al 2006. Nel corso del 2007, poi, ATR ha firmato contratti GMA (Global Maintenance Agreements, contratti di manutenzione globale) con quattro compagnie, per supportare un totale di oltre 20 velivoli.
Per far fronte all'aumento dell'attività, ATR ha ampliato il proprio organico, che al 31 dicembre 2007 conta 780 dipendenti, con una crescita del 13% circa. È previsto un ulteriore incremento anche per il 2008.

Prospettive per il 2008

Nel 2008 ATR ha in programma la consegna di oltre 60 nuovi aeromobili e l'ampliamento della capacità produttiva per soddisfare la domanda di mercato prevista, superando nel contempo 1,3 miliardi di dollari di fatturato.
Nel panorama del trasporto aereo regionale, i nuovi velivoli turboprop hanno un notevole potenziale di crescita in diverse aree quali Asia-Pacifico, Africa, America Latina ed Europa. L'incremento dell'attività è dovuto sia alle vendite effettuate a nuovi clienti sia all'ampliamento e alla sostituzione delle flotte esistenti. Senza dimenticare ulteriori opportunità di vendita per i turboprop in Nord America. ATR si concentrerà sul mantenimento e l’incremento della propria quota di mercato, già oggi superiore al 50%.
Per quanto riguarda i servizi di assistenza, nel 2008 ATR adotterà una nuova politica in materia di manutenzione, riparazioni e revisioni. Nell'ambito di questo progetto, ATR si affiderà a una serie di fornitori di servizi di manutenzione, riparazione e revisione in aree chiave del mondo per fornire assistenza e garantire i massimi livelli di qualità agli operatori ATR.
Nel corso del 2008, poi, l'assistenza clienti di ATR lancerà un servizio “porta a porta”, migliorando parallelamente il supporto tecnico a livello mondiale. Contemporaneamente, ATR sta valutando ulteriori sviluppi della politica regionale intrapresa nel 2006, con una presenza più capillare in tutto il mondo. Si parla essenzialmente di nuovi centri per la distribuzione di pezzi di ricambio e di nuovi centri di formazione nelle zone chiave presenti e future, come ad esempio l’America Latina.
Fedele alla sua filosofia improntata alla costante innovazione, nel 2008 ATR sta ottenendo importati risultati per quanto riguarda la riduzione dei costi di manutenzione. Allo scopo di massimizzare i vantaggi dei propri velivoli rispetto alla concorrenza, ATR sta lavorando all'ottimizzazione delle procedure di manutenzione, con l'obiettivo di prolungare l'intervallo (espresso in ore di volo) tra i controlli di manutenzione e le ispezioni.
In un mondo in cui sviluppo sostenibile e riscaldamento globale costituiscono problemi sempre più sentiti e dove le autorità si stanno mettendo in moto per implementare misure drastiche (ad esempio, l'European Emission Trade Scheme è stato esteso al settore aeronautico), ATR si candida al ruolo di “protagonista verde” del mercato regionale. Su un percorso di 370 km, il consumo di carburante per passeggero di un ATR 72 è del 15% circa inferiore rispetto a quello di un'auto standard europea e del 60% rispetto a un jet da 70 posti. Si tratta di dati ancora più rilevanti dal punto di vista delle emissioni di gas: 1 tonnellata di carburante bruciato corrisponde a 3 tonnellate di CO2 immesse nell'atmosfera.
ATR è una società paritetica tra Alenia Aeronautica (Gruppo Finmeccanica) ed EADS. Con sede a Tolosa, ATR è leader mondiale nel mercato dei velivoli regionali a turboelica da 50 a 74 posti. ATR è certificata NF EN ISO 9000:2000 ed AS 9100 revisione B:2004/JIS Q 9100:2004/EN 9100:2003, lo standard di qualità mondiale nel settore aeronautico.

(Da un comunicato stampa ATR - Avions de Transport Régional, Tolosa, Francia – 23 gennaio 2008)

In occasion of the ATR annual press conference, which took place today in Paris, Stéphane Mayer, ATR CEO, announced orders for 113 new ATR aircraft in 2007, the record sales for a single year since the beginning of the programme. This outstanding commercial success is coupled with a 2007 turnover of some US $ 1.1 billion dollars, a growth of 56 % compared to 2006 (US $ 700 million).
“This commercial record of 2007 represents a real milestone in ATR’s history, and, coupled with the announcement of the launch of the ‘–600 series aircraft, it makes 2007 a memorable year”, stated Stéphane Mayer. “We are also proud of having almost doubled our deliveries in one year, and of having delivered the first turboprop aircraft equipped with In-Flight Entertainment (IFE) and Light Emitting Diode (LED) in the passenger cabin. Consolidating our success over the long term is a real challenge. We know that to maintain this success we must continue offering our customers the technological innovations and product improvements that make our aircraft the most cost effective in the market as well as to offer the high level of customer service they expect. This continuous improvement is our commitment to the market”

2007 Status

ATR has booked orders for 113 new aircraft (see table 1) and options for 26 aircraft. 74 out of the total order intakes come from new ATR customers. Some 52 % of the new ATRs orders of the year have been booked with carriers in the Asia Pacific region. In 2007 ATR has also expanded its commercial success to new markets such as the Philippines (10 new aircraft) and Malaysia (24), while consolidating its strong worldwide market share.
Since the recovery of the turboprop market starting in the beginning of 2005, ATR has booked orders for 266 new aircraft. From the beginning of the programme, ATR has sold 950 aircraft (417 ATR 42s and 533 ATR 72s). ATR portfolio is today composed of more than 130 operators in some 80 countries.
ATR has delivered 44 new aircraft in 2007 (see table 2) versus 24 in 2006, thus representing a production increase of over 80 %. From the beginning of the programme, ATR has delivered 757 aircraft (397 ATR 42s and 360 ATR 72s) through 31st December 2007.
ATR has a backlog of 195 aircraft through 31st December 2007, an increase of some 120% compared to 2005 (see table 3). ATR has also recorded a strong increase in the annual turnover, reaching an amount of 1,1 US $ billion, billion in 2007. The turnover has doubled since 2005 (see table 4). ATR market share in 2007 is over 50% of the 50 to 74-seat turboprop market.
ATR has significantly developed in 2007 its support and services capabilities worldwide. With the aim of being more reactive and closer to its customers, ATR has opened two spare parts distribution centers in Auckland and New Delhi, and a customer support center and a training center, both in Bangalore. Spare parts and services activities posted a turnover of some 209 US $ million, a strong increase of 37% compared to 2006. During 2007 ATR has also inked Global Maintenance Agreements (GMA) with 4 companies, covering more than 20 ATR aircraft.
To face the challenges of the increased activity, ATR has increased its staff up to a level of 780 employees through 31st December 2007, a growth of some 13%. An additional increase is also planned for 2008.

Perspectives 2008

ATR plans to deliver more than 60 new aircraft in 2008 and prepare a larger production capacity in order to answer the expected market demand, while increasing its turnover over US $ 1.3 billion.
In the regional market, the new turboprop aircraft has a very important and growing potential in different world regions such as Asia Pacific, Africa, Latin America and Europe. The activity is increasing with both sales to new customers and with the growth and replacement of existing turboprop fleets. There are also additional turboprop sales opportunities developing in North America. ATR will focus on maintaining its market share of over 50% and achieving between 50% and 60% of the market.
Concerning the support and services activities, in 2008 ATR is establishing a new MRO policy. Under this project, ATR will recognise certain MRO providers in key areas of the world, to provide guidance and ensure the best quality of maintenance to the family of ATR operators.
In 2008, ATR’s customer support will also be launching a “door-to-door” service, while enhancing its technical support worldwide. At the same time, ATR is evaluating further developments of its regional policy launched in 2006, with a larger presence in the world. This mainly includes new spare parts distribution centers and training centers in current and future key zones, such South America.
According to its principle of continuous innovation, ATR is generating important results in 2008 on maintenance cost reductions. In order to enhance the competitive advantages of the aircraft, ATR is currently working on the optimization of the maintenance procedures, thus allowing an extended time, in flying hours, between the C-checks. ATR is also planning an extension of the time between the landing gear inspections and between the propellers checks.
In a world that is more and more concerned about sustainable development and global warming, and where authorities are moving to implement drastic measures (for example, the European Emission Trade Scheme has been extended to the aeronautics), ATR is the “Green Player” of the regional market. On a 200 Nm, the fuel consumption per passenger of an ATR 72 is about 15% less than a European standard car and 60% less than a 70-seater jet. These figures appear even more important when related to gaseous emissions: 1 tonne of burned fuel represents 3 tonnes of CO2 into the atmosphere.
Toulouse, Southern France-based regional aircraft manufacturer ATR is the world leader in the 50 to 74-seat turboprop market. ATR is an equal partnership between Alenia Aeronautica (Finmeccanica group) and EADS. ATR is certified NF EN ISO 9001:2000 and AS 9100 revision B:2004 / JIS Q 9100:2004 / EN 9100:2003, the worldwide quality standard in the field of aeronautics.

(From a press release by ATR - Avions de Transport Régional, Toulouse, France – January 23, 2008)

TABELLA 1 – Ordini per nuovi aerei nel 2007, in ordine alfabetico dei vettori
TABLE 1 – New aircraft orders in 2007 by alphabetical order of the airlines

Airline Country ATR 42-500 ATR 72-500
AeromarMexico-2
Air AntillesFrance (Antilles)2-
Air AustralFrance (La Réunion)-2
Air VanuatuVanuatu-1
Aurigny Air ServicesUK (Guernsey)-2
Bangkok Airways (TAT leasing)Thailand-2
Berjaya AirMalaysia-4
Cebu Pacific Philippines-10
Islas AirwaysSpain-6
Jet AirwaysIndia-13
MAS FireflyMalaysia-10
MASwingsMalaysia-10
NAYSASpain-2
Nigeria Air ForceNigeria2-
Precision Air Services (PAS)Tanzania1-
RTAFThailand-4
SevenairTunisia-2
Silk way (AZAL)Azerbaijan1-
SwiftairSpain-3
Total Linhas AereasBrazil32
Vietnam AirlinesVietnam-5
Guardia di FinanzaItaly1-
Fly 540Africa (different countries)-8
Finncomm AirlinesFinland-4
Apoyo (Binter group)Spain (Canary Islands)-2
UndisclosedUndisclosed63
Total   16 ATR 42-500s 97 ATR 72-500s

TABELLA 2 – Aerei nuovi consegnati nel 2007, in ordine alfabetico dei vettori
TABLE 2 – New aircraft delivered in 2007 by alphabetical order of the airlines

Airline Country ATR 42-500 ATR 72-500
Aer Arann Ireland - 2
Air Calédonie New Caledonia - 1
Air Tahiti French Polynesia - 1
Alenia Aeronautica Italy 1 -
AZAL Azerbaijan 1 1
CCM France - 2
CEIBA Ecuatorial Guinea - 1
Deccan India - 2
Finncomm Airlines Finland - 4
Islas Airways Spain - 1
Jet Airways India - 2
Kingfisher Airlines India - 11
Myanmar Airways Myanmar - 1
NAYSA Spain - 2
PIA Pakistan 4 -
Sevenair Tunis - 1
Swiftair Spain - 1
TACV Cape Verde 1 2
TransAsia Taiwan - 2
Total   7 ATR 42-500s 37 ATR 72-500s

TABELLA 3 – Portafoglio ordini complessivo al 31 dicembre 2007
TABLE 3 – Total backlog at December 31, 2007

ATR 31/12/05 31/12/06 31/12/07 Variation 2005-2007
Backlog 89 124 195 +120%

TABELLA 4 – Ricavi nel 2007 in milioni di dollari
TABLE 4 – Turnover in 2007 in million USD

ATR 31/12/05 31/12/06 31/12/07 Variation 2005-2007
Turnover, in US DOLLARS milion 542 700 1,098 +103%