AEROMEDIA
Il web italiano di informazione aerospaziale
by Aeromedia - corso Giambone 46/18 - 10135 Torino (Italy)


Altri cinque C-130J per l'USAF

Sembra ormai tramontata l'ipotesi di un Future Transport Rotorcraft, superelicottero da trasporto destinato ad incrementare enormemente la mobilitÓ di U.S. Army e Marine Corps. Pare che i costi di sviluppo sarebbero stati troppo rilevanti, anche se suddivisi nel bilancio degli anni fiscali del decennio in corso. Con un volume ed una capacitÓ di carico comparabili a quelli del C-130, l'FTR avrebbe potuto consentire all'esercito americano di affrancarsi, almeno in parte, dall'uso di aerei da trasporto dell'USAF.
Con la ripresa del programma Osprey, i Marines sono nuovamente orientati alla tecnologia tiltrotor ed anche l'U.S. Army sembra convinta che velivoli convenzionali come il C-130J, ed eventualmente il C-27J, possano soddisfare le esigenze di mobilitÓ previste nel prossimo modello operativo dell'U.S. Army denominato Future Combat System.
Quasi negli stessi giorni, l'USAF ha ordinato alla Lockheed Martin altri cinque aerei da trasporto medio CC-130J (versione allungata di m 4,57 e giÓ nota come C-130J-30), portando a 40 il totale degli Hercules in corso di consegna alle forze aeree americane. Il contratto ha un valore di 355 milioni di dollari e prevede le consegne dei velivoli nel 2004.

Lockheed Martin C-130J Hercules serial 97-1354 del 175th WG/135th AG della Maryland Air National Guard, al Salone di Parigi 1999. (Aeromedia)

(Aeromedia, marzo 2002)