AEROMEDIA
The Italian Aerospace Information Web
by Aeromedia - corso Giambone 46/18 - 10135 Torino (Italy)


Primo atterraggio verticale per l’F-35B Joint Strike Fighter
First Vertical Landing for F-35B Joint Strike Fighter
Il primo atterraggio verticale del caccia Lockheed Martin F-35B Lightning II, versione STOVL del JSF, il 18 marzo 2010, alla Naval Air Station Patuxent River. (Lockheed Martin)
First vertical landing of the Lockheed Martin F-35B Lightning II fighter, JSF STOVL variant, on March 18, 2010, at Naval Air Station Patuxent River. (Lockheed Martin)
Il 18 marzo 2010, un caccia supersonico Lockheed Martin F-35B Lightning II, sostenuto da 41.000 libbre di spinta, è atterrato per la prima volta in verticale, confermando la sua capacità di operare da spazi ristretti, sia sul terreno che sulle navi.
"L'atterraggio verticale di oggi - su una piattaforma di 30 metri di lato - ha provato che l’aereo ha potenza e controllo adeguati per manovrare, sia in aria “libera” che nella discesa in effetto suolo," ha dichiarato Graham Tomlinson, pilota F-35B che conduce la sperimentazione STOVL (Short Take-Off Vertical Landing) del Lightning II.
Tomlinson ha effettuato un decollo corto ad 80 nodi (148 km/h) dalla base navale di Patuxent River, nel Maryland, alle 13,09 locali. Dopo circa 13 minuti di volo, l'F-35B si è posizionato a 45 metri d'altezza, è rimasto in volo stazionario per un minuto ed infine si è posato sulla pista.
"Rispetto al vecchio Harrier, nella fase di atterraggio verticale l'F-35B è molto meno complicato da pilotare," ha aggiunto Tomlinson, ex pilota da caccia della Royal Air Force e collaudatore della BAE Systems dal 1986.
L'aereo usato per la prova odierna - sigla individuale BF-1 - è uno dei tre esemplari di F-35B STOVL in fase di collaudo al centro sperimentale di Patuxent River. Il motore è un turbofan Pratt & Whitney F135 che alimenta un Rolls-Royce LiftFan(R) controrotante. Il sistema di sostentamento LiftFan, dotato di un convogliatore snodato che dirige la spinta ed alimenta i condotti alari che controllano la stabilità laterale, produce più di 182,8 kN (41.000 libbre) di spinta verso il basso. L'F135 è il più potente motore mai installato su di un caccia.
Il 10 marzo scorso, BF-1 aveva effettuato un passaggio lento a 40 nodi (circa 75 km/h) prima di scendere a bassa velocità sulla pista di Patuxent River. E’ stata una delle ultime verifiche della spinta del motore e della controllabilità nel volo lento, prima di affrontare il vero e proprio atterraggio verticale, la settimana successiva.
Gli F-35B sostituiranno gli AV-8B e gli F/A-18 da attacco dell'U.S. Marine Corps. Anche la Royal Air Force e la Royal Navy britanniche, l'Aeronautica e la Marina Militare italiane impiegheranno l'F-35B (NdR: se i negoziati in corso andranno a buon fine).

(Da un comunicato stampa Lockheed Martin Aeronautics, Patuxent River, Maryland, USA – 18 marzo 2010)

On March 18, 2010, a supersonic Lockheed Martin F-35B Lightning II stealth fighter rode more than 41,000 pounds of thrust to a vertical landing today for the first time, confirming its required ability to land in confined areas both ashore and afloat.
"Today's vertical landing onto a 95-foot square pad showed that we have the thrust and the control to maneuver accurately both in free air and in the descent through ground effect," said F-35B Lead STOVL Pilot Graham Tomlinson.
Tomlinson performed an 80-knot (93 miles per hour) short takeoff from Naval Air Station Patuxent River, Md., at 1:09 p.m. EDT. About 13 minutes into the flight, he positioned the aircraft 150 feet above the airfield, where he commanded the F-35B to hover for approximately one minute then descend to the runway.
"The low workload in the cockpit contrasted sharply with legacy short takeoff/vertical landing (STOVL) platforms," said Tomlinson, a retired Royal Air Force fighter pilot and a BAE Systems employee since 1986.
The aircraft in today's test, known as BF-1, is one of three F-35B STOVL jets currently undergoing flight trials at the Patuxent River test site. It is powered by a single Pratt & Whitney F135 turbofan engine driving a counter-rotating Rolls-Royce LiftFan(R). The shaft-driven LiftFan system, which includes a Rolls-Royce three-bearing swivel duct that vectors engine thrust and under-wing roll ducts that provide lateral stability, produces more than 182.8 kN (41,000 pounds) of vertical lift. The F135 is the most powerful engine ever flown in a fighter aircraft.
On March 10, 2010, BF-1 aircraft passed overhead at 40 knots (46 mph) prior to a slow landing at Patuxent River, confirming the jet's power and controllability at very low speeds. This flight was one of the last missions before the aircraft's first vertical landing, the following week.
The F-35B will replace U.S. Marine Corps AV-8B STOVL fighters and F/A-18 strike fighters. The United Kingdom's Royal Air Force and Royal Navy, and the Italian Air Force and Navy will employ the F-35B as well (Editor’s Note: if negotiations will succeed).

(From a press release by Lockheed Martin Aeronautics, Patuxent River, Maryland, USA – March 18, 2010)