AEROMEDIA
The Italian Aerospace Information Web
by Aeromedia - corso Giambone 46/18 - 10135 Torino (Italy)


Svelata la superficie di Mercurio
Mercury Surface Revealed
La prima mappa ad alta risoluzione di Mercurio, il più piccolo pianeta del Sole, realizzata da esperti della NASA con la collaborazione di Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory, Carnegie Institution Washington, U. S. Geological Survey, Arizona State University. (NASA)
The first high-resolution global map of Mercury, the smallest planet of the Sun, put together by experts of NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Carnegie Institution of Washington/U. S. Geological Survey/Arizona State University. (NASA)
Nel dicembre 2009 è stata resa pubblica la prima mappa completa, ad alta risoluzione, del pianeta Mercurio. Le immagini utilizzate sono state riprese da Messenger, una sonda NASA della serie Discovery, lanciata per entrare in orbita attorno a Mercurio e studiare il pianeta più interno del Sistema Solare.
Per creare questo mosaico (con risoluzione 500 metri/pixel) che copre il 97,7% della superficie di Mercurio, il gruppo di ricercatori della missione Messenger ed esperti dell’U. S. Geological Survey (USGS) hanno utilizzato le immagini scattate dalla sonda durante i suoi tre passaggi vicino al pianeta. Sono anche state innestate fotografie riprese dal Mariner 10, una missione svoltasi nel 1974-75, l’età pionieristica dell’esplorazione planetaria.
Mercurio è il pianeta più piccolo del Sistema Solare, con un diametro che è meno della metà di quello della Terra. E’ un pianeta roccioso privo di atmosfera e molto simile alla nostra Luna. La sua superficie è coperta da crateri causati dalla caduta di meteoriti per milioni di anni.

(Da un comunicato stampa NASA, Washington, D.C., USA – 14 marzo 2010)

In December 2009, the first high-resolution global map of Mercury was made publicly available. These images are from Messenger, a NASA Discovery mission to conduct the first orbital study of the innermost planet, Mercury.
Members of the Messenger team and experts from the U. S. Geological Survey (USGS) used images from Messenger's three Mercury flybys and from the Mariner 10 mission in 1974-75 (one of the the early space age planetary probes) to create a global mosaic that covers 97.7% of Mercury's surface at a resolution of 500 meters/pixel (0.31 miles/pixel).
Mercury is the smallest planet of the Solar System, having a diameter half that of the Earth. It is a rocky planet, without an atmosphere, not unlike our Moon. Its surface is covered by craters caused by millions of years of meteor impacts.

(From a press release by NASA, Washington, D.C., USA – March 14, 2010)